Il Successo Indipendente

Come faccio a suonare dal vivo?

Come faccio a suonare dal vivo?

Come faccio a trovare locali che mi facciano suonare?

Questi sono alcuni quesiti ricorrenti che mi vengono  posti nei commenti o nelle e-mail in privato.

Prima di tutto è necessario analizzare due pensieri limitanti molto presenti nell’immaginario collettivo degli artisti emergenti.

  1. Suonare dal vivo non è un diritto acquisito per il solo fatto che hai una band oppure che hai fatto un disco. Questo diritto te lo devi conquistare costruendoti un seguito di fans desiderosi di vederti suonare dal vivo.
  2. Fare in modo che molta gente venga a vedere il tuo concerto, non significa fare il PR per il locale, significa fare il PR per il tuo progetto musicale.

 

Infatti crearti una fanbase che sia interessata alla tua attività live è compito tuo!

Il fatto che questa fanbase riempia il locale dove suoni è una conseguenza e fa sì che tu abbia il coltello dalla parte del manico nella trattativa economica con il locale stesso.


Quindi il tuo obiettivo per incrementare la tua attività live, non sarà quello di trovare i locali, ma quello di crearti una fanbase che ti segua e venga a vedere i tuoi concerti. I locali arriveranno di conseguenza.

Questa operazione sarà composta da due fasi:

  1. Investimento
  2. Raccolta dei frutti

Se sei un artista emergente, il che significa che ancora non sei conosciuto da molte persone, dovrai prevedere una fase nella quale devi dimostrare il tuo valore.
Un errore molto comune è quello di pretendere da subito di suonare su grandi palchi davanti a migliaia di persone o di fare un tour nazionale. È un desiderio più che comprensibile che deve sicuramente essere un obiettivo ma non certamente un punto di partenza.


Il fattore più importante per lo sviluppo della tua attività live, soprattutto all’inizio, sarà la qualità del tuo concerto.

La tua performance, infatti, dovrà essere impeccabile e d’impatto sotto tutti i punti di vista.
Dovrai curare meticolosamente l’aspetto del sound, dell’esecuzione, dell’immagine sul palco, della scaletta ecc.
Per questo dovrai prevedere un periodo di preparazione in sala prove adeguato all’ottenimento del risultato. Ciò significa che fare due o tre prove prima del concerto non è in nessun modo sufficiente a creare uno spettacolo live che ti permetta di raggiungere l’obiettivo.

A questo punto ogni occasione sarà buona per portare il tuo spettacolo davanti ad un pubblico, cercando di trasformare queste persone da pubblico occasionale in tuoi fans.

Ti ricordo che sei nella fase di investimento, quindi il tuo scopo non è quello di guadagnare dai concerti, ma quello di acquisire fans e suonare il più possibile dal vivo per affinare e migliorare la tua performance. Dunque non essere troppo snob nella scelta delle situazioni in cui esibirti e non sottovalutare il valore dei concorsi, delle feste private, dei festival di band emergenti ecc., tutte ottime occasioni per reclutare nuovi fans.


In quest’ottica, ritengo sia un ottimo investimento quello di pagare per aprire i concerti di qualche gruppo già affermato o con un buon seguito, ovviamente che faccia una musica affine alla tua.

Ti ricordo che in questo caso non stai pagando per suonare, stai pagando la possibilità di presentare la tua musica ad un pubblico che potenzialmente potrebbe apprezzarla e quindi è come se tu pagassi uno spazio pubblicitario.

Comunque questa tematica l’ho affrontata in un altro articolo, che puoi trovare qui:

Pagare per suonare

Per incrementare l’attività live nei locali ti consiglio la Teoria dei cerchi concentrici.

Questa teoria consiste nell’identificare i locali che stanno in un raggio di circa 50-100 km da dove abiti.
Questo ti permetterà di poter tornare a casa a dormire dopo il concerto, evitandoti spese eccessive per il pernottamento e per il viaggio.
Una volta che ti sarai creato un solido seguito nei locali all’interno di questo cerchio, potrai allungare il raggio d’azione di altri 50 km, passando così al secondo cerchio concentrico.

Potrai continuare ad applicare questa formula fino a che non avrai conquistato tutta l’Italia e magari anche un pezzo di Europa.


La fase 2, cioè quella della raccolta dei frutti, comincerà quando sarai in grado di avere ad ogni tuo concerto circa un centinaio di fans disposti a pagare almeno €5 per vederti suonare.

A questo punto avrai un’attività live redditizia quindi suonare dal vivo e fare concerti non sarà più un problema.


Mi rendo conto che per mettere in pratica queste strategie occorra molto tempo e duro lavoro.

Purtroppo non esiste una pillola, una formula o un trucco per diventare ricchi e famosi velocemente.

La carriera di musicista va affrontata come una maratona e non come uno sprint. Bisogna essere disposti a lavorare duramente, fare un piano a medio termine e uno a lungo termine.
Così facendo, ammesso che la tua musica sia oggettivamente di qualità, sarai in grado di costruirti una carriera soddisfacente sia dal punto di vista artistico che dal punto di vista economico.
 
ebook-02-banner
 

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage